Oggi su TechnoGirl

Quali sono gli activity tracker più venduti e perché sceglierli

Quali sono gli activity tracker più venduti e perché sceglierli

Dyson brevetta le cuffie con maschera che purifica l’aria

Dyson brevetta le cuffie con maschera che purifica l’aria

Le cover con cordoncino di Stradivarius: mai senza smartphone

Le cover con cordoncino di Stradivarius: mai senza smartphone

La pendrive che non perderai più

Se siete arcistufi di perdere sistematicamente la pendrive ogni volta che andate in trasferta sentite qua: Claire Pondard e Léa Pereyre si sono inventate la pendrive che non puoi perdere. Mai più. Semplicemente perché si incastra nella tastiera.

Il designer è essenziale quanto elegante, originalissimo e super contemporaneo con quell’aria così minimalista che ci piace tanto e si sposa così bene ai nostri device più recenti. L’idea era quella di mantenere l’idea di una chiave, pur se stilizzata, ma si va decisamente oltre l’idea di chiavetta usb.

Il risultato è bellissimo da vedere, mai invadente e per niente banale come molte altre pendrive tutte uguali a mille altre. Inoltre occupa pochissimo spazio, è ultra-leggera e non la si perde perché, finito di usarla, si sistema tra i tasti del laptop e lì fedelmente se ne rimane, pronta al prossimo uso, senza impicciarvi se dovete continuare a scrivere.

Il piccolo chip entra nelle vostre porte usb fungendo da memoria come ogni pendrive che si rispetti mentre il resto del corpo del piccolo device riproduce gli spazi esistenti tra i tasti di ogni classica tastiera. Di cui diventa quasi un’estensione. E si declina in tanti colori.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

I più letti del mese

I più commentati del mese