Oggi su TechnoGirl

La bottiglia che cambia colore con la temperatura

La bottiglia che cambia colore con la temperatura

Il tapis roulant che sta sotto il divano

Il tapis roulant che sta sotto il divano

MoovyGo per connettere tutti i device a una sola presa

MoovyGo per connettere tutti i device a una sola presa

Lo Skype Nomad Tour arriva a Venezia

Skype Nomad

Milioni di persone tutti i giorni usano Skype per comunicare con gli altri attraverso chiamate e video-chiamate gratuite, così come il servizio di messaggistica istantanea. Per dimostrare che il programma di messaggistica istantanea e VoIP possa essere usato ovunque e in qualsiasi momento, Skype lancia “Skype Nomad”: un vero e proprio giro del mondo in 33 giorni che la scrittrice australiana Rebecca Campbell farà attraverso 15 Paesi come Cina, Australia, Stati Uniti (Alaska inclusa), Italia e Estonia senza mai fermarsi, ma sempre in contatto col Mondo grazie a Skype.

La particolarità di questa iniziativa consiste nel fatto che la “Nomade” arruolata da Skype condividerà il suo viaggio in diretta su internet, usando vari hardware abilitati Skype dal 3SkypePhone al Nokia N810 Internet Tablet. Il suo blog, infatti, offrirà consigli su come saltare una coda, continuare a muovesi mentre si aspetta di imbarcarsi su un aereo o mentre si è immobilizzati nel traffico. Utilizzerà molti mezzi di trasporto per completare il viaggio, da aerei, treni e automobili a mongolfiere, slitte trainate da cani e barche di vario tipo. La web community potrà inoltre seguire il viaggio sul suo blog o su Facebook o MySpace. Rebecca potrà anche essere contattata su Skype (Skypename: theskypenomad) e ricevere informazioni sui Paesi che sta visitando.

Malthe Sigurdsson, Direttore Creativo di Skype, afferma

Questo è un modo interessante per mostrare alla gente quanto sia facile usare Skype in qualsiasi posto. La nostra Nomade dovrà stare in movimento per molto tempo. Il suo viaggio equivale a correre 200 maratone e i suoi unici momenti di relax sono quelli che trascorrerà in aereo o su un altro mezzo di trasporto che la farà comunque muovere.

La Skype Nomad Rebecca Campell aggiunge

Sono molto eccitata per il viaggio ma sono sicura che sarà difficile restare sempre in movimento. La cosa più bella è che avrò un’intera community su cui contare e che mi guiderà nelle giuste decisioni riguardanti la scelta del cibo o come muovermi nei 15 Paesi che visiterò. Sicuramente avrò bisogno di una vacanza dopo tutto questo! Viaggiare sola non sarà facile ma con Skype so che potrò rimanere in contatto con i miei amici e la mia famiglia gratuitamente o quasi e questo è molto rassicurante.

Per questa sfida, Skype si è unito all’ ente di beneficenza internazionale per disabili Motivation, che collabora con i Paesi in via di sviluppo per innalzare la qualità della vita delle persone con problemi motori. Skype farà una donazione all’ente e altre donazioni potranno essere fatte dal sito Skype Nomad.

Oggi, 3 giugno, decine di bloggers daranno il loro benvenuto alla giovane Rebecca che farà la sua tappa a Venezia.

Rebecca Campell spiega come è rimasta sempre in contatto con il mondo con il suo 3 Skypephone

 

La Skype Nomad Rebecca Campell a Cambridge

 

Rebecca Campell sosta a Copenhagen

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

I più letti del mese

I più commentati del mese