Oggi su TechnoGirl

Essential Phone, lo smartphone essenziale

Essential Phone, lo smartphone essenziale

Linq, il braccialetto che ricarica i device

Linq, il braccialetto che ricarica i device

Sistema audio Multi-Room di Marshall

Sistema audio Multi-Room di Marshall

Essential Phone, lo smartphone essenziale

I nostri smartphone sono in grado di fare davvero di tutto e sorprenderci con funzionalità che non avremmo neanche sospettato potessero essere a nostra disposizione. A volte sono persino troppo arzigogolati. Risponde Essential Phone, lo smartphone più essenziale che ci sia, come svela sin da subito il suo nome.

Già la forma è minimale, ridotta a pura essenza, ma d’altronde questo è un trend che interessa tutti i grandi produttori, tra cui i leader del mercato Apple e Samsung. Il nuovo smartphone è basato sul sistema Android, presenta un display molto spazioso ed è ovviamente dotato di doppia fotocamera.

Dunque qual è il punto? Proprio qui: è un telefono del tutto essenziale, nel design e nelle funzioni, che punta tutto sulla semplicità per instaurare una relazione pratica ma anche emozionale con i suoi utenti desiderosi di un ritorno alla tecnologia davvero utile.

Non si pensi però che i materiali di costruzione siano di bassa qualità, tutto è costruito per essere duraturo e anche il design, ancorché semplicissimo, è studiato per essere piacevole nell’uso quotidiano oltre che alla vista e al tatto.

L’impugnatura è ergonomica ed è possibile usarlo anche con una mano sola. Il sensore per l’impronta digitale è sul retro, proprio al centro, facilmenre raggiungibile, così come i tasti volume laterali e il pulsante di accensione. La fotocamera sembra essere il punto debole perché considerata non del tutto equiparabile a quella di smartphone più famosi.

Foto da TechCrunch

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

I più letti del mese

I più commentati del mese